Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale

Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale (http://forum.roboitalia.com/index.php)
-   Progetto Supercar 2 (forum chiuso) (http://forum.roboitalia.com/forumdisplay.php?f=35)
-   -   Supercar : Automodelli autonomi (http://forum.roboitalia.com/showthread.php?t=601)

marshal 02-08-2003 17.03.27

Supercar 2
 
:P Io veramente l'auto non l'ho comprata su quel sito,ma usero' una macchina che ho gia' da molto,e' "La Rossa",della Nikko alla quale ho messo un motore piu' potente,e rispetta tutte le misure che hai comunicato. :wink:

luciano 02-01-2004 11.23.27

caro ghzrobot

mi interessa moltissimo il tuo progetto, anche perche' senza esserne a conoscenza, avevo gia' iniziato a fare qualche prova in questo senso. quindi potremmo unire le forze.
anche io ho realizzato una piattaforma, (addirittua solo su breadboard, quindi per ora nessuna pretesa di prestazione spinta) che sta dentro la pista..

la cosa che andrebbe decisa con priorit√* e' come procedere, come darsi uno standard che consenta delle sperimentazioni facili e relativamente poco costose.

tu parli di un modello 1/10 io suggerirei di raddoppiare (o dimezzare?), almeno la scala, beh insomma 1/20-1/25: in questo modo si puo' partire da giocattoli relativamente poco costosi (ne avevo visto uno della Nikko in un supermercato a 25euro, con tanto di differenziale!), e con poche pretese: un po' come il minisumo rispetto al sumo: il primo si e' imposto perche' piu semplice e meno pretenzioso. poi naturalmente chi √® capace puo' autocostruirsi il tutto ecc ecc, pero intanto si puo cominciare a provare in modo facile ed economico. Si potrebbe scendere anche a 1/32 (tipo dimensioni mini4Wd, se non sbaglio), ma temo che a questo punto diventerebbe un po troppo difficile realizzare modelli con le prestazioni che vogliamo, e la compattazione a questo punto (oppure oltre questo limite) torna a far lievitare le difficolt√* e i costi.

per quanto riguarda la pista: anche questo e' funzione della scala che si vuole usare: con auto piu piccole la costruzione di una pista, magari modulare e' relativamente fattibile e pratica (= stabiliamo come, poi io ne faccio un pezzo, tu un altro, ecc, poi mettiamo tutto insieme quando ci vediamo e viene fuori una cosa grande, con poco impegno da parte di tutti). Invece, con auto anche solo un po piu grandi, le dimensioni esplodono, e cosi i costi, la possibilit√* di provare, di trasportare una pista ecc.
anche a me piacerebbe tantissimo la possibilita' del fuoristrada: però si va incontro ad ulteriori complicazioni. lo lascierei a un secondo momento.

tu invece parli di andare sull'asfalto, l'dea e' ancora meglio, ma non ho capito come pensi di fare per restare nella pista: che ne so: dipingere i bordi di bianco... o che altro?
forse hai gi√* una idea migliore (=quale?), se no mi pare assai piu complicata da realizzare.

in definitiva:
la cosa mi interessa, e sono disposto, nei miei limiti di tempo, a contribuire

affinchè l'dea diventi concreta i miei suggerimenti sono:
1) iniziamo con la scala piu piccola che ci consente di lavorare in modo economico, semplice e rapido: per me: 1/20-1/25
2) starei su una pista, es di compensato, (solo bordi oppure bordi e fondo) di cui cercherei di fissare gli elementi base, in modo che chi è interessato se la costruisca in modo modulare
3) inizierei con auto tipo formula 1 o gran turismo che richiedono una meccanica piu semplice e un fondo stradale piatto.

che ne dici?
saluti
Luciano

luciano 02-01-2004 11.25.43

caro ghzrobot

mi interessa moltissimo il tuo progetto, anche perche' senza esserne a conoscenza, avevo gia' iniziato a fare qualche prova in questo senso. quindi potremmo unire le forze.
anche io ho realizzato una piattaforma, (addirittua solo su breadboard, quindi per ora nessuna pretesa di prestazione spinta) che sta dentro la pista..

la cosa che andrebbe decisa con priorit√* e' come procedere, come darsi uno standard che consenta delle sperimentazioni facili e relativamente poco costose.

tu parli di un modello 1/10 io suggerirei di raddoppiare (o dimezzare?), almeno la scala, beh insomma 1/20-1/25: in questo modo si puo' partire da giocattoli relativamente poco costosi (ne avevo visto uno della Nikko in un supermercato a 25euro, con tanto di differenziale!), e con poche pretese: un po' come il minisumo rispetto al sumo: il primo si e' imposto perche' piu semplice e meno pretenzioso. poi naturalmente chi √® capace puo' autocostruirsi il tutto ecc ecc, pero intanto si puo cominciare a provare in modo facile ed economico. Si potrebbe scendere anche a 1/32 (tipo dimensioni mini4Wd, se non sbaglio), ma temo che a questo punto diventerebbe un po troppo difficile realizzare modelli con le prestazioni che vogliamo, e la compattazione a questo punto (oppure oltre questo limite) torna a far lievitare le difficolt√* e i costi.

per quanto riguarda la pista: anche questo e' funzione della scala che si vuole usare: con auto piu piccole la costruzione di una pista, magari modulare e' relativamente fattibile e pratica (= stabiliamo come, poi io ne faccio un pezzo, tu un altro, ecc, poi mettiamo tutto insieme quando ci vediamo e viene fuori una cosa grande, con poco impegno da parte di tutti). Invece, con auto anche solo un po piu grandi, le dimensioni esplodono, e cosi i costi, la possibilit√* di provare, di trasportare una pista ecc.
anche a me piacerebbe tantissimo la possibilita' del fuoristrada: però si va incontro ad ulteriori complicazioni. lo lascierei a un secondo momento.

tu invece parli di andare sull'asfalto, l'dea e' ancora meglio, ma non ho capito come pensi di fare per restare nella pista: che ne so: dipingere i bordi di bianco... o che altro?
forse hai gi√* una idea migliore (=quale?), se no mi pare assai piu complicata da realizzare.

in definitiva:
la cosa mi interessa, e sono disposto, nei miei limiti di tempo, a contribuire

affinchè l'dea diventi concreta i miei suggerimenti sono:
1) iniziamo con la scala piu piccola che ci consente di lavorare in modo economico, semplice e rapido: per me: 1/20-1/25
2) starei su una pista, es di compensato, (solo bordi oppure bordi e fondo) di cui cercherei di fissare gli elementi base, in modo che chi è interessato se la costruisca in modo modulare
3) inizierei con auto tipo formula 1 o gran turismo che richiedono una meccanica piu semplice e un fondo stradale piatto.

che ne dici?
saluti
Luciano

Vegekou 09-06-2004 10.31.24

mmmm....qui se dorme?

Non ci sono novit√*?

Eric 16-11-2004 21.04.58

Il vero problema è:
 
Ciao a tutti, sono apitato qui per caso e per dire la mia mi sono iscritto al volo a questo forum. Sono tanti anni che sono un modellista elettrico e non, nonch√® appassionato di robotica varia. Tempo fa ho provato a fare quello che state dicendo su uno dei miei modelli elettrici (4x4 elettrica tipo touring). Fattibile √® sicuramente ma il mio problema vero era (ed √® ancora) come individuare soprattutto i bordi della pista (mi riferisco ad una vera pista per automodelli...). Il problema √® che i cordoli sono molto bassi e se la macchina √® al centro pista molto lontani dal modello. Per ora mi √® impossibile farla viaggiare al centro pista! al massimo viaggia come un sumo accorgendosi del bordo quando ormai ci √® sopra. Sarebbe necessario almeno una riga in mezzo alla pista ma cos√¨ si perde il senso della vostra idea... oltreoceano hanno gia' provato un sistema simile in autostrada ma per lo stesso problema hanno dovuto inserire sotto l'asfalto una "guida". Secondo me la soluzione sarebbe una telecamera che individui i bordi ma qui serve un programmatore software e io sono un elettronico... saluti e buon divertimento!!! (dimenticavo, se usate il modello gia' che ci siete utilizzate un variatore di velocita' elettronico per modelli, si comanda esattamente come un servocomando!!! nei PICAXE il comando SERVO vi permetter√* anche di regolare la velocita'!!!)

Alien 16-07-2007 12.58.51

Buongiorno a tutti!
Dopo tanto tempo son ripassato di qui!
il progetto mi Ť rimasto a cuore, ma non sono piý andato avanti! Un po' per mancanza di voglia e un po' per mancanza di tempo.
Mi chiedevo se qualcuno avesse portato a termine, o comunque portato avanti, questo progetto.. :D

Twisat 05-06-2009 18.59.37

Citazione:

Orginalmente inviato da Eric (Messaggio 12498)
Ciao a tutti, sono apitato qui per caso e per dire la mia mi sono iscritto al volo a questo forum. Sono tanti anni che sono un modellista elettrico e non, nonch√® appassionato di robotica varia. Tempo fa ho provato a fare quello che state dicendo su uno dei miei modelli elettrici (4x4 elettrica tipo touring). Fattibile √® sicuramente ma il mio problema vero era (ed √® ancora) come individuare soprattutto i bordi della pista (mi riferisco ad una vera pista per automodelli...). Il problema √® che i cordoli sono molto bassi e se la macchina √® al centro pista molto lontani dal modello. Per ora mi √® impossibile farla viaggiare al centro pista! al massimo viaggia come un sumo accorgendosi del bordo quando ormai ci √® sopra. Sarebbe necessario almeno una riga in mezzo alla pista ma cos√¨ si perde il senso della vostra idea... oltreoceano hanno gia' provato un sistema simile in autostrada ma per lo stesso problema hanno dovuto inserire sotto l'asfalto una "guida". Secondo me la soluzione sarebbe una telecamera che individui i bordi ma qui serve un programmatore software e io sono un elettronico... saluti e buon divertimento!!! (dimenticavo, se usate il modello gia' che ci siete utilizzate un variatore di velocita' elettronico per modelli, si comanda esattamente come un servocomando!!! nei PICAXE il comando SERVO vi permetter√* anche di regolare la velocita'!!!)

la distanza dai bordi si potrebbe rilevare con delle capsule ultrasoniche...che non sono neanche tanto difficili da utilizzare...

Smigol 06-06-2009 11.21.37

Citazione:

Orginalmente inviato da Twisat (Messaggio 37161)
la distanza dai bordi si potrebbe rilevare con delle capsule ultrasoniche...che non sono neanche tanto difficili da utilizzare...

Ho dei dubbi sull'effettiva precisione delle capsule su una macchinina che va ad alta velocitŗ............:D

Io monterei le due webcam ai lati.....;)

Ciao

greybear 06-06-2009 16.43.47

Citazione:

Orginalmente inviato da Smigol (Messaggio 37176)
Io monterei le due webcam ai lati.....;)

E poi? .

Smigol 06-06-2009 18.37.48

Non so programmare, ma ho sentito dire di videocamere che, con l'adeguata parte software, riconoscono i lati della pista e, di conseguenza, regolano lo sterzo.

Per esempio, in America, nel prototipo dell'auto che si "autopilota", ci sono 6 videocamere: per le strisce, per i cartelli, per le altre macchine, ecc.

(Fonte: Discovery channel):D

Spero di essermi spiegato.......:confused:


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 07.27.15.

Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.