Visualizza messaggio singolo
  #6  
Vecchio 12-06-2015, 18.34.33
L'avatar di landyandy
landyandy landyandy non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 07-02-2010
Residenza: Abruzzo - Teramo
Età : 44
Messaggi: 2,330
Potenza rep: 331
landyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da aldofad Visualizza messaggio
In questa fase i consumi sono quasi nulli. Il tutto si risveglia ogni 8 secondi per solo 200 millisecondi, giusto il tempo di ascoltare se la trasmittente sta trasmettendo un heartbeat......

- Led filtro logico 3-8 secondi di pressione bottone di scatto relay (rosso). In altre parole la richiesta di scatto relay viene inviata solo in un intervallo di pressione del tasto compresa tra i 3 e gli 8 secondi.

A questo punto l'utente desidera lo scatto del relay remoto. Si tiene premuto il bottone di heartbeat fino a quando non si sveglia la ricevente (max 8 secondi). Una volta svegliata, la ricevente risponde con il proprio heartbeat, l'utente visualizza quindi lo stato di ricezione minimo tra la ricevente e il proprio, oltre al livello di batteria della ricevente. A questo punto l'utente ha una trentina di secondi per inviare alla ricevente la richiesta di scatto del relay, altrimenti la ricevente torna a dormire e bisogna reinviargli l'heartbeat. Per la richiesta di scatto bisogna tenere premuto il pulsante per tre secondi e rilasciarlo entro otto.



A che serve tutto questo? Non lo so ancora di preciso

Innanzi tutto un bel BRAVO non te lo leva nessuno perché hai fatto tutto in autonomia utilizzando esclusivamente la "farina del tuo sacchetto"

Secondo me hai però pubblicizzato "poco", la vera dote del circuito ovvero l'auto-alimentazione.
Hai descritto i LED di batteria, ma non hai detto da nessuna parte che il circuito NON necessita di alimentazione esterna, il che lo rende utilissimo, grazie anche al fatto che hai minimizzato i consumi, in tutte quelle realtà in cui non si ha alimentazione.

Potresti pensare la possibilità di ricaricare la batteria tramite un mini pannello solare??

Io lo vedo utilissimo come serratura elettronica.
L'unica cosa che secondo me potevi implementare ulteriormente è un secondo canale del relay con funzione deviatore oltre che interruttore.

Il classico N.O. e N.C. degli switch a levetta......ne aumenterebbero la versatilità.

Te lo chiedo anche se sicuramente ci avrai pensato....
Giacche hai il controllore per utilizzare questo bel concetto di heartbeat (che non avevo mai sentito prima), potevi implementare una cifratura, come codice di sblocco del contatto?


great job





byez
__________________
------------------------------------------------




-----------------------------------------------
Rispondi citando