Discussione: Antani
Visualizza messaggio singolo
  #35  
Vecchio 19-04-2012, 16.38.26
L'avatar di sergio_camici
sergio_camici sergio_camici non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 24-05-2002
Residenza: Binasco (MI)
Età : 54
Messaggi: 2,665
Potenza rep: 299
sergio_camici La sua reputazione è oltre la sua famasergio_camici La sua reputazione è oltre la sua famasergio_camici La sua reputazione è oltre la sua famasergio_camici La sua reputazione è oltre la sua famasergio_camici La sua reputazione è oltre la sua famasergio_camici La sua reputazione è oltre la sua famasergio_camici La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da guiott Visualizza messaggio
Il discorso è un po' diverso rispetto ad un PIC.
Con il PIC devi farti tutto da solo. Però sai quanto dura ogni ciclo e quanti cicli impieghi per fare la tua operazione.

Con Arduino sei sotto un ambiente a livello un po' più alto. Questo ti facilita molto lo sviluppo ma ti "copre" alcune cose, soprattutto se usi librerie già fatte. Può succedere che una libreria si fermi per 10ms aspettando una periferica e tu non hai modo di controllarla.
Devi provarti tutto e, sempre a differenza, dei PIC, non hai un ambiente di debug che ti permetta di testare ogni singola operazione, con breakpoint, timer e altro.
Non è che non si possa fare con gli Atmel, solo che devi ricostruirti tutto l'ambiente di sviluppo equivalente e perdi la caratteristica maggiore: la semplicità di sviluppo.
A dimostrazione che ci si può riuscire
http://www.gioblu.com/tutorials/robo...rduino-e-4-led

Poi magari si può studiare come funziona, visto che da Giò ci si può aspettare di tutto ;P
__________________
ciao
Sergio
---
Hai deciso di costruire un robot? Bene...
Cominciamo dalle brutte notizie: non e' facile...
Rispondi citando