spacer.png, 0 kB

Torna indietro   Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale > Progetti di Robot > Progettazione > Progetti degni di nota

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalit visualizzazioe
  #21  
Vecchio 27-02-2015, 20.44.05
L'avatar di aldofad
aldofad aldofad non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 22-01-2007
Residenza: Treviso
Et: 42
Messaggi: 935
Potenza reputazione: 82
aldofad Il suo nome  noto a tutti
Invia un messaggio via MSN a aldofad Send a message via Skype™ to aldofad
Predefinito

L'esploditore terminato.

Valigetta stagna:



Aperto:



Pannello estraibile:



Vista retro:



Come si vede dal retro, ho inscatolato e fittamente schermato tutta l'elettronica.

Ora tocca al detonatore elettronico.

Ultima modifica di aldofad : 27-02-2015 alle ore 20.48.09
Rispondi citando
  #22  
Vecchio 27-02-2015, 20.56.46
L'avatar di landyandy
landyandy landyandy non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 07-02-2010
Residenza: Abruzzo - Teramo
Et: 43
Messaggi: 2,330
Potenza reputazione: 327
landyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua fama
Predefinito

Aldo, ero curioso di chiederti in proposito della questione "cariche inesplose".

Hai accennato qualche cosa sopra in proposito ma come ci si comporta in concreto di fronte a questa problematica?

Mi ci hai fatto pensare tu e riflettendoci, effettivamente quando ci si trova a far brillare decine di cariche puo capitare davvero che ce ne siano alcune inesplose?

Come il tuo comando agisce in queste situazioni?

In due parole, quanto incide questa questione durante i lavori in cantiere?




Saluti inesplosi
landyandy
__________________
------------------------------------------------




-----------------------------------------------
Rispondi citando
  #23  
Vecchio 27-02-2015, 21.39.24
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Et: 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 328
Caronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da aldofad Visualizza messaggio
L'esploditore terminato..........



Oltre ad averci investito molto tempo e tenacia hai fatto un ottimo lavoro, bravo!




Ciao (cos rimango in tema...)

Ant
Rispondi citando
  #24  
Vecchio 27-02-2015, 21.50.31
L'avatar di aldofad
aldofad aldofad non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 22-01-2007
Residenza: Treviso
Et: 42
Messaggi: 935
Potenza reputazione: 82
aldofad Il suo nome  noto a tutti
Invia un messaggio via MSN a aldofad Send a message via Skype™ to aldofad
Predefinito

Quando capita, nel caso peggiore una "rogna", si sgombera l'area, si cercano i fori con dentro la mina gravida sotto ai detriti delle altre esplosioni. A volte i detriti vanno rimossi a mano. Sempre nel caso peggiore, l'esplosivo risulta non raggiungibile o troppo pericoloso da raggiungere, quindi si trivella un foro parallelo, chiamando lo stesso macchinista che ha fatto il precedente per evitare che abbia una diversa "mano" e faccia il nuovo con una deviazione rispetto a prima. Si carica con esplosivo il nuovo foro e lo si brilla in modo tale da far esplodere per simpatia anche l'altro foro. Tutto questo capita spesso in condizioni ambientali disagevoli.

Il mio detonatore elettronico ha svariate caratteristiche innovative non presenti in alcun tipo di innesco commerciale sul mercato d'oggi, anche per la sicurezza ho introdotto innovazioni. Elenco rapidamente le caratteristiche:

- Numero illimitato di detonatori utilizzabili in volata
- Nessun calcolo sezione del cavo, qualunque sezione adatta
- Nessun limite nella lunghezza del cavo
- Indipendenza dal collegamento con la centrale remota dopo l’avvio della volata. E' contemplata la rottura del cavo in serie
- Accumulo dell’energia di sparo solo a detonatore acceso
- Autoscarica dell’energia di sparo allo spegnimento del detonatore
- Autoinibizione totale del detonatore dopo un lungo periodo in attesa di un valido segnale di sparo
- Filtro logico 3-8 secondi sul segnale di sparo
- Nessuna resistenza elettrica da misurare nel circuito di detonatori
- Nessun errore nell'applicazione del ritardo del detonatore
- Tracciabilit del detonatore garantita da un numero seriale interno al microcontrollore
- Autodiagnostica del detonatore sul collegamento con la centrale remota e segnalazione luminosa al fochino
- Convalida del segnale di sparo soltanto a partire da 10 minuti dopo l'accensione del detonatore



Ora che ho finito la parte "manovale" comincer a fare delle foto del detonatore, intanto metto queste..

La PCB vista da dietro:
Si vedono i due condensatori di sparo che rilasciano la vera propria scarica a 40V in cortocircuito sul ponticello facendo esplodere la carica primaria. Sono in totale 200 microF, parecchio ma deve funzionare teoricamente anche basse temperature.



Questo il fronte:



Le due grosse resistenze da 2W a destra servono sia per caricare lentamente i condensatori in modo da utilizzare cavi di esigua sezione in volata e sia per scaricare automaticamente in calore (effetto Joule) i condensatori allo spegnimento del detonatore e dopo un timeout di 2 ore in attesa di sparo (si suppone che vi sia stato un fallimento di volata).

Una volta che l'involucro del detonatore viene strappato dall'operatore, come fosse una bomba a mano per capirci, un magnete attiva i 2 relay reed visibili come rettangoli a sinistra, a quel punto si accende il micro, fa un'auto diagnostica che dura qualche secondo e poi entra in ibernazione totale in attesa di essere svegliato, in letargo dovrebbe durare mesi o forse molto pi in attesa del segnale di sparo e/o di ricevere via cavo l'energia elettrica per caricare i condensatori.
Importantissimo! I condensatori di sparo possono essere caricati solo dalla centrale remota e in nessun caso dalla batteria a bordo.
Il micro verr svegliato dagli interrupt, ossia dagli optoisolatori sopra le resistenze. Gli optoisolatori scattano quando "sentono" che si sta dando la carica ai condensatori oppure quando sta arrivando la "richiesta" di sparo da remoto. Sottolineo "richiesta" perch il micro potrebbe non "approvare" per vari motivi, ad esempio se non sono trascorsi almeno 10 minuti dall'attivazione, se sono trascorse pi di due ore dall'attivazione, se il segnale di "richiesta sparo" dura meno di 3 secondi o pi di 8.

I led sono per la diagnostica. Mi fermo qui perch sto facendo un romanzo...
ciao

Ultima modifica di aldofad : 27-02-2015 alle ore 21.53.43
Rispondi citando
  #25  
Vecchio 22-03-2015, 07.50.26
L'avatar di aldofad
aldofad aldofad non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 22-01-2007
Residenza: Treviso
Et: 42
Messaggi: 935
Potenza reputazione: 82
aldofad Il suo nome  noto a tutti
Invia un messaggio via MSN a aldofad Send a message via Skype™ to aldofad
Predefinito

Ci tengo ad illustrarvi il meccanismo di attivazione automatico dell'elettronica del detonatore all'apertura del package.
Cliccare sulle immagini per ingrandire





Il magnete fa effetto su due relay reed. Uno attiva e spegne l'elettronica. L'altro permette la carica dei condensatori di sparo e la loro dissipazione tramite una resistenza

Questo il detonatore in SMD faccia singola, assemblato per divertimento. La versione sotto pi piccola perch adopero un transistor al posto del relay. A differenza del relay il transistor si brucia a seguito del cortocircuito di innesco. Ovviamente non un problema dato che il dispositivo mono uso...

Ultima modifica di aldofad : 22-03-2015 alle ore 07.59.06
Rispondi citando
  #26  
Vecchio 04-04-2015, 22.44.19
L'avatar di aldofad
aldofad aldofad non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 22-01-2007
Residenza: Treviso
Et: 42
Messaggi: 935
Potenza reputazione: 82
aldofad Il suo nome  noto a tutti
Invia un messaggio via MSN a aldofad Send a message via Skype™ to aldofad
Predefinito

Sto imparando ad adoperare Autodesk Inventor Studio, un tool gi incluso in Autdesk Inventor 2015. Serve a fare animazioni basiche con i pezzi prodotti. Questo una breve animazione della valigetta esploditore https://www.youtube.com/watch?v=h73J6u3WY5M
Rispondi citando
  #27  
Vecchio 04-04-2015, 23.29.43
L'avatar di landyandy
landyandy landyandy non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 07-02-2010
Residenza: Abruzzo - Teramo
Et: 43
Messaggi: 2,330
Potenza reputazione: 327
landyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua famalandyandy La sua reputazione  oltre la sua fama
Predefinito

ufficialmente esplosa la voglia di 3dd

...comunque molto bella l'animazione, soprattutto perch hai dato un senso di realismo al progetto, partendo dalla valigia intera per finire con un esploso arricchito anche da transizioni in dissolvenza.

Adesso ti serve solo esportare il modello 3D in qualche software di illuminazione e il realismo assicurato.

P.S. quanto tempo hai impiegato per fare tutto?
Intendo per imparare ad usare il software e creare il modello finale.




saluti
landyandy
__________________
------------------------------------------------




-----------------------------------------------
Rispondi citando
  #28  
Vecchio 05-04-2015, 01.30.35
L'avatar di aldofad
aldofad aldofad non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 22-01-2007
Residenza: Treviso
Et: 42
Messaggi: 935
Potenza reputazione: 82
aldofad Il suo nome  noto a tutti
Invia un messaggio via MSN a aldofad Send a message via Skype™ to aldofad
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da landyandy Visualizza messaggio
...comunque molto bella l'animazione, soprattutto perch hai dato un senso di realismo al progetto, partendo dalla valigia intera per finire con un esploso arricchito anche da transizioni in dissolvenza.
La dissolvenza di Windows Movie Maker

Citazione:
Orginalmente inviato da landyandy Visualizza messaggio
Adesso ti serve solo esportare il modello 3D in qualche software di illuminazione e il realismo assicurato.
Restando in Autodesk, potrei usare 3D Studio Max, ma col cavolo che ora mi metto a imparare un mattone simile...

Citazione:
Orginalmente inviato da landyandy Visualizza messaggio
P.S. quanto tempo hai impiegato per fare tutto?
Intendo per imparare ad usare il software e creare il modello finale.
Il tempo necessario a svolgere questi corsi online di base a pagamento http://www.infiniteskills.com/traini...ntor-2015.html, un paio di settimane pi il tempo di fare un p pratica guardando a volte anche su youtube.
Poi ho imparato anche a lavorare con la tecnica delle "surfaces", sarebbe l'anticamera dell'inizio di un uso professionale, ma non l'ho mai usato in un progetto.
L'involucro del detonatore (vedi post precedenti) l'ha realizzato uno studio professionale http://www.duepigreco3d.it/, io non sarei mai stato in grado di fare una cosa simile e non lo sar mai.. Sapere usare uno strumento una cosa, essere professionisti dello strumento un altro pianeta. Mai penser di competere con gente che smanetta Inventor per otto ore al giorno sotto le direttive di un vero designer. Ho visto come lavorano e meritano i soldi che chiedono. Oltre al fatto che ti impostano il prototipo gi predisposto per la produzione in serie

Tanto per andare sul concreto, questo quello che avevo fatto io:


e questo quello che ha fatto lo studio:


... evidente la differenza in tutti i sensi..

Tuttavia attenzione, stata utilissima la mia conoscenza di Inventor proprio per trasmettere le specifiche in modo immediato, aspetto notevole da non sottovalutare a fronte del risparmio. Quasi una botta e via, non c' stato bisogno di grosse modifiche al loro modello (stampato in 3D con le Stratsys un paio di volte)

Ultima modifica di aldofad : 05-04-2015 alle ore 01.54.35 Motivo: caccata
Rispondi citando
  #29  
Vecchio 06-04-2015, 12.35.32
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Et: 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 328
Caronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua famaCaronte La sua reputazione  oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da aldofad Visualizza messaggio
Sto imparando ad adoperare Autodesk Inventor Studio, un tool gi incluso in Autdesk Inventor 2015. Serve a fare animazioni basiche con i pezzi prodotti. Questo una breve animazione della valigetta esploditore https://www.youtube.com/watch?v=h73J6u3WY5M
Ti invidio molto la padronanza dello 'strumento'. Veramente bello!

Ciao

Ant
Rispondi citando
  #30  
Vecchio 06-04-2015, 13.17.32
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 18-03-2004
Residenza: Roma
Et: 59
Messaggi: 3,377
Potenza reputazione: 346
astrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione  oltre la sua fama
Predefinito

Mi era sfuggito un dettaglio importante di questo tuo progetto, come parte dell'elettronica usi un Arduino, sebbene va bene in fase di prototipo, o per realizzazioni amatoriali, non va per niente bene nel caso di un prodotto da immettere sul mercato.
Arduino non omologato/certificato, e non certificabile/omologabile, per l'utilizzo su prodotti industriali/domestici, se vuoi utilizzarlo devi progettare una scheda conferme alle normative per la destinazione d'uso utilizzando un Atmega328 o un Atmega2560 rispettando il pin out di Arduino.
Non c' nessuna restrizione per il software in quanto la licenza d'uso di Arduino prevede l'uso commerciale senza l'obbligo di dare i sorgenti.
__________________
Bye
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione
Modalit visualizzazioe

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] Attivato
Il codice HTML Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ritardo pic KID1412 E. Digitale 15 24-04-2010 14.53.50
Ritardo software "in ritardo"! Numero 5 Elettronica 2 04-06-2009 11.47.31
Consiglio TESI Rider Progettazione 8 08-09-2005 09.30.44
Ritardo per relè fuzzy Elettronica 1 20-08-2003 13.13.54


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 00.24.55.


Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Realizzazione siti web Cobaltica Foligno
spacer.png, 0 kB