spacer.png, 0 kB

Torna indietro   Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale > Robotica di base > Elettronica > E. di Potenza

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità  visualizzazioe
  #11  
Vecchio 10-07-2009, 20.07.16
gyppe gyppe non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 24-03-2009
Residenza: sardegna
Età : 39
Messaggi: 1,250
Potenza reputazione: 97
gyppe La sua reputazione è oltre la sua famagyppe La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Esattamente così.
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 10-07-2009, 20.08.57
Alex2805 Alex2805 non è collegato
Robottaro senior
 
Data registrazione: 28-08-2008
Residenza: Milano
Età : 29
Messaggi: 34
Potenza reputazione: 47
Alex2805 E' per ora ancora un mistero
Invia un messaggio via MSN a Alex2805 Send a message via Skype™ to Alex2805
Predefinito

perfect, grazie mille!
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 10-07-2009, 21.33.10
Alex2805 Alex2805 non è collegato
Robottaro senior
 
Data registrazione: 28-08-2008
Residenza: Milano
Età : 29
Messaggi: 34
Potenza reputazione: 47
Alex2805 E' per ora ancora un mistero
Invia un messaggio via MSN a Alex2805 Send a message via Skype™ to Alex2805
Predefinito

scusa se insisto... saresti così gentile da spiegarmi bene che differenza c'è nell'usare un singolo transistor o usarne due come illustrato nel datasheet del 7805? non capisco che funzione ha quello più a sinistra, posizionato in quel modo..


come calcolo le resistenze adatte per la corrente massima che voglio erogare? e infine, come faccio a sapere qual è il transistor più adatto al mio scopo? ce ne sono in giro un'infinità, non esiste un qualcosa che aiuti a scegliere fra di loro in base alle caratteristiche che mi servono (non so, ad esempio per i pic sul sito microchip ci son le tabelle comparative con riassunte le principali funzioni di ognuno in modo da scegliere facilmente)?
scusa ma è tutto il giorno che leggo in giro per internet tutto quello che riesco a trovare sui transistor ma ci sto capendo ancora poco, il primo impatto è sempre un po' difficile ...
grazie ancora. Alex
Rispondi citando
  #14  
Vecchio 10-07-2009, 22.00.27
gyppe gyppe non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 24-03-2009
Residenza: sardegna
Età : 39
Messaggi: 1,250
Potenza reputazione: 97
gyppe La sua reputazione è oltre la sua famagyppe La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Nel primo schema, con la r2 decidi la massima corrente da far assorbire al 78x, un buon valore è 100-200mA non di più, mentre la r1 non riesco bene a capire a cosa serve forse per polarizzare correttamente il transistor, ma non saprei bene, mi sembra superflua io non la ho mai messa e anche su NE non ne parlano.
Nel secondo schema il transistor in più serve per limitare la corrente in uscita in caso di cortocircuiti, cosa utile magari in un alimentatore da laboratorio ma completamente superflua in uno fisso, quindi non lo userei.

I transistor si scelgono in base a tanti parametri, dipende da cosa devi fare, la hfe rappresenta in pratica il guadagno, la corrente massima sopportabile è ugualmente importante, il voltaggio, la frequenza, la dissipazione massima del contenitore, etc. Li trovi tutti tabellati nei siti dei produttori o nei cataloghi di componenti elettronic, es rs o distrelec e farnell.

Sempre meglio sovradimensionare e non far lavorare il componente al limite, quindi se hai una tensione in ingresso di 12 meglio prendere un transistor da 20-30V di Vce max, se devi dissipare 20W meglio prenderne uno da almeno 40W, per la frequenza ugualmente se devi lavorare a 10mhz meglio prenderne uno da 30-40 e oltre dipende sempre da cosa devi fare, la cosa è un po più complicata e comprende tante cose
.
Ci sono tutte le formulette per farsi questi calcoli, ma in questo caso non serve star troppo a rompersi, se devi erogare 3A continui con 12 in ingresso, prendi un transistor che regga almeno il doppio della corrente almeno il doppio della tensione e con un contenitore adatto a dissipare almeno il doppio dei W ovviamente montato su un'aletta, e stai sicuramente a posto.
Per farti un esempio tempo ho fatto un alimentatore come serve a te, e per fortuna l'ho trovato al volo, io usai un bdw22B che avevo in casa con contenitore TO5 se può esserti utile, mi pare che almeno 5A riesce ad erogarli senza problemi comunque controlla bene i dati per sicurezza.
Rispondi citando
  #15  
Vecchio 10-07-2009, 22.08.12
Alex2805 Alex2805 non è collegato
Robottaro senior
 
Data registrazione: 28-08-2008
Residenza: Milano
Età : 29
Messaggi: 34
Potenza reputazione: 47
Alex2805 E' per ora ancora un mistero
Invia un messaggio via MSN a Alex2805 Send a message via Skype™ to Alex2805
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da gyppe Visualizza messaggio
Nel primo schema, con la r2 decidi la massima corrente da far assorbire al 78x, un buon valore è 100-200mA non di più, mentre la r1 non riesco bene a capire a cosa serve forse per polarizzare correttamente il transistor, ma non saprei bene, mi sembra superflua io non la ho mai messa e anche su NE non ne parlano.
Nel secondo schema il transistor in più serve per limitare la corrente in uscita in caso di cortocircuiti, cosa utile magari in un alimentatore da laboratorio ma completamente superflua in uno fisso, quindi non lo userei.

I transistor si scelgono in base a tanti parametri, dipende da cosa devi fare, la hfe rappresenta in pratica il guadagno, la corrente massima sopportabile è ugualmente importante, il voltaggio, la frequenza, la dissipazione massima del contenitore, etc. Li trovi tutti tabellati nei siti dei produttori o nei cataloghi di componenti elettronic, es rs o distrelec e farnell.

Sempre meglio sovradimensionare e non far lavorare il componente al limite, quindi se hai una tensione in ingresso di 12 meglio prendere un transistor da 20-30V di Vce max, se devi dissipare 20W meglio prenderne uno da almeno 40W, per la frequenza ugualmente se devi lavorare a 10mhz meglio prenderne uno da 30-40 e oltre dipende sempre da cosa devi fare, la cosa è un po più complicata e comprende tante cose
.
Ci sono tutte le formulette per farsi questi calcoli, ma in questo caso non serve star troppo a rompersi, se devi erogare 3A continui con 12 in ingresso, prendi un transistor che regga almeno il doppio della corrente almeno il doppio della tensione e con un contenitore adatto a dissipare almeno il doppio dei W ovviamente montato su un'aletta, e stai sicuramente a posto.
Per farti un esempio tempo ho fatto un alimentatore come serve a te, e per fortuna l'ho trovato al volo, io usai un bdw22B che avevo in casa con contenitore TO5 se può esserti utile, mi pare che almeno 5A riesce ad erogarli senza problemi comunque controlla bene i dati per sicurezza.
perfetto, a buon rendere
Rispondi citando
  #16  
Vecchio 10-07-2009, 22.10.26
gyppe gyppe non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 24-03-2009
Residenza: sardegna
Età : 39
Messaggi: 1,250
Potenza reputazione: 97
gyppe La sua reputazione è oltre la sua famagyppe La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Uhm, a pensarci bene "almeno il doppio" è forse esagerato anche se male non fa, se ad esempio costano uguale meglio prendere il più grande possibile, direi che circa il doppio almeno riguardo la potenza massima è consigliabile, per il resto come ad esempio la tensione di solito i valori sono alti quindi non penso avrai problemi. Comunque ripeto, vediti bene le tabellem, fatti i calcoli e scegli da te.
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 2 (0 utenti e 2 ospiti)
 
Strumenti discussione
Modalità  visualizzazioe

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code è Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Distanza cavo per servocomando aduri Elettronica 0 27-03-2012 12.24.49
pilotare mosfet con pwm di servocomando peppino E. di Potenza 3 16-02-2010 14.50.27
scheda dea agostini gestita dal telecomando per un servocomando..... nanni78 Costruisci e programma il tuo robot 1 31-01-2010 22.13.22
Controllo Servocomando pirata111 P. in C, C++ 1 29-10-2009 06.20.32
Controllo servocomando SilverMoon Elettronica 6 28-04-2006 07.35.02


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 22.37.26.


Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Realizzazione siti web Cobaltica Foligno
spacer.png, 0 kB