spacer.png, 0 kB

Torna indietro   Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale > Progetti di Robot > Progettazione > Progetto robot MODDI (forum chiuso)

 
 
Strumenti discussione Modalità  visualizzazioe
  #11  
Vecchio 03-11-2006, 20.01.16
nonno_62 nonno_62 non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 25-11-2005
Residenza: sardegna
Età : 68
Messaggi: 572
Potenza reputazione: 77
nonno_62 E' un faro della comunità
Predefinito

Ho fatto un giro per il tuo sito.... veramenteben fatto!

Saluti nonno

Ultima modifica di nonno_62 : 03-11-2006 alle ore 20.04.39
  #12  
Vecchio 04-11-2006, 02.14.37
L'avatar di calo
calo calo non è collegato
Moderator
 
Data registrazione: 14-06-2006
Residenza: EmiliaSiciliaRomagna
Messaggi: 802
Potenza reputazione: 80
calo E' un faro della comunità
Predefinito

So che a criticare siamo tutti bravi, ma concedetemi di togliere un sassolino dalla scarpa.
Il MODDI è nato sotto il concetto di modularità, ma questa è stata a mio giudizio, mal interpretata, ossia: progettiamo un robot con le palle, se qualcuno non ha le competenze o la disponibiltà economica per seguire fedelmente il progetto....poco male, toglie una ruota di qua, non mette quella scheda la...ecc. Di certo, in questa maniera si complica soltanto la vita a quelli più stentati e addio finalità didattica del progetto.
La modularità invece, deve essere intesa proprio nel senso opposto: progettare tutti assieme un robot più o meno semplice e chi del gruppo è di più ampie vedute, faccia in modo che il progetto delle singole unita, pur rimanendo di modeste ambizioni,si orienti in modo da prevedere future modifiche che ne aumentino le funzionalità.
Voglio portare un esempio, non me ne vogliate a male: non comprendo tutta la menata del protocollo...bastava prevederne solo l'hardware e in primis far funzionare il robot con semplici collegamenti di I/O tra i pic delle varie schede.
  #13  
Vecchio 04-11-2006, 06.52.26
nonno_62 nonno_62 non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 25-11-2005
Residenza: sardegna
Età : 68
Messaggi: 572
Potenza reputazione: 77
nonno_62 E' un faro della comunità
Predefinito

La modularità, la semplicità, il basso costo e infine la didattica!

OK Calo, proponi tu un bot con le caratteristiche di cui sopra.

Forse si è troppo perso tempo dietro critiche e chiacchere inutili, ma l'idea a me non sembrava male.

L'implementazione hardware del bus rs485 costa 3 euro, permette la massima espandibilità, chiunque può aggiungere una scheda o progettarne un'altra al posto di quella prevista, la semplicità è dettata dal fatto che la comuicazione si gestisce come un una porta seriale normale ...... che vuoi di più? Per la parte software è ovvio che bisogna cercare una soluzione che consenta di far dialogare le schede, inviando tutti i dati necessari senza dover occupare per secondi o minuti il bus ..... non credo sia sbagliato discuterne e trovare soluzioni, e soprattutto spiegarne i motivi delle soluzioni adottate.

Il sistema si doveva comporre di poche schede semplici e poco costose, una di alimentazione, un cervello, un controllo motori, un controllo sensori, un driver motori. più una base meccanica di supporto a tutto ciò ed alle batterie.

Più semlice di così .......

Inoltre proprio per la caratteristica modularità, si possono aggiungere tutte le schede che si vogliono .............. da un display ad un radar per crescere fino ad un sistema di visione od un braccio robotico .......... ma si può anche non fare null'altro .....

Non si doveva lasciare il bot senza una ruota, ma usare e/o costruire ciò che più sia congeniale per tasche e tempo. Ovviamente dal forum deve uscire una base che sopporti il peso delle cose che ci vogliamo mettere sopra e che sia mediamente veloce .... altrimenti non ha senso.

Prendi il displayminimo, è talmente semplice che chiunque può realizzarlo, anche su una millefori. Se poi qualcuno non lo vuole mettere e vuole usare il pc, basta fare un convertitore rs232/rs485 5 euri di spesa, forse 7 ....

Ovviamente ci deve essere qualcosa in comune, che lega le singole schede, e questo è il sistema di trasmissione dati (il protocollo) , inoltre un pò di schede vanno fatte e presentate, così che se uno vuole se le copia, o meglio si unisce al gruppo e le realizza insieme, abbassando i costi. Oppure si riprogetta la stessa scheda, con l'aiuto di tutti (la didattica) con le caratteristiche che più aggradano.

Mi rendo conto che per un ragazzo è un problema, pochi soldi ....

In ogni caso siamo qui per discuterne, io soprattutto per fare, ti ripeto proponi qualcosa, motivando le scelte e vediamo se del caso di modificare le scelte iniziali, Sempre che si abbia voglia di portarlo avanti sto progetto.

Per ultimo fare un bot monoscheda .... senza un minimo di encoder, con due sensori di contatto ...... behh non serve un progetto comune ... su questo sito c'è già minimus .... e se ti giri intorno su internet ce ne sono diversi .... anche commerciali che vanno solo acqustati e/o realizzati.

Saluti Nonno

PS io l'idea la ritengo talmente buona, che se non se ne farà nulla sul forum mi ci dedicherò da solo ........... vedi tu.
  #14  
Vecchio 04-11-2006, 07.39.35
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 18-03-2004
Residenza: Roma
Età : 59
Messaggi: 3,377
Potenza reputazione: 346
astrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da nonno_62 Visualizza messaggio
Per ultimo fare un bot monoscheda .... senza un minimo di encoder, con due sensori di contatto ...... behh non serve un progetto comune ... su questo sito c'è già minimus .... e se ti giri intorno su internet ce ne sono diversi .... anche commerciali che vanno solo acqustati e/o realizzati.
Esatto, fare l'ennesimo robottino stile minisumo non ha alcun senso, la rete è piena di progetti simili.
L'idea iniziale, basta andare a rileggersi i primi messaggi, era quella di realizzare un robot di media complessità scalare e modulare, questo vuol dire un robot con elettronica multiprocessore/multischeda, un bus comune di comunicazione, un sistema propulsivo efficiente e una buona dotazione di sensori.
Se era anche detto di fare le cose in modo che il robot potesse funzionare con una configurazione minima e a basso costo, cioè motori senza encoder e elettronica minimale, poi in base alle proprie tasche e desiderio di prestazioni il robot poteva crescere fino ad arrivare a cose complesse come la propulsione controllata tramite pid controller, sensori avanzati, cpu principale a 32 bit (ARM7 o ARM9) oppure tramite un'Epia, etc.
__________________
Bye
  #15  
Vecchio 04-11-2006, 09.25.24
L'avatar di greybear
greybear greybear non è collegato
Moderator
 
Data registrazione: 05-05-2003
Residenza: Roma
Età : 60
Messaggi: 1,345
Potenza reputazione: 179
greybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua fama
Invia un messaggio via Yahoo a greybear
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da astrobeed Visualizza messaggio
era quella di realizzare un robot di media complessità scalare e modulare, questo vuol dire un robot con elettronica multiprocessore/multischeda, un bus comune di comunicazione, un sistema propulsivo efficiente e una buona dotazione di sensori.
Se era anche detto di fare le cose in modo che il robot potesse funzionare con una configurazione minima e a basso costo, cioè motori senza encoder e elettronica minimale, poi in base alle proprie tasche e desiderio di prestazioni il robot poteva crescere fino ad arrivare a cose complesse come la propulsione controllata tramite pid controller, sensori avanzati, cpu principale a 32 bit (ARM7 o ARM9) oppure tramite un'Epia, etc.
Esatto, questa è la condizione necessaria e sufficiente per far si che la discussione, (lasciatemi questa piccola nota polemica) come al solito parta per la tangente e ci si ritrovi sempre in mezzo a moltissimi esperti di robotica che praticamente poi hanno poco impegno nel realizzare. Se a qualcuno gli dai da scegliere tra 100.000 euro e 10Mln di euro, secondo te cosa sceglie?

[modo_polemico_generico OFF] Ok, continuo a dire comunque che per fare un robot didattico NON bisogna a tutti i costi inseguire "il meglio del meglio del meglio, signore!" (qualcuno si ricorda il film? ) ma inseguire un robot intelligentemente progettato e su questo gli americani insegnano. Del resto cosa significa didattico? Scuola media? Scuola superiore? Università? La realtà è che noi robottari siamo un gruppo molto eterogeneo, anche troppo. Si parte dal modellista per arrivare a chi costruisce robot per scopi industriali o di automazione e questo fa si che l'obiettivo non è facile né da creare, né da colpire. Poi c'è chi si accontenta di cose semplici per imparare e chi vuole cose ultrafighe per fare colpo!? Boh? o anche solo per poter sperimentare al limite delle proprie competenze (cosa meritevole).

Io sono sempre più convinto che non bisogna cercare a tutti i costi il grande gruppo ma soltanto il gruppo. Del resto non è che fatto un robot cisi siede e si tira a campare. Io, nel mio genere, ne ho fatti diversi e ogni robot mi crea quel minimo di insoddisfazione che mi spinge a farne un'altro più complesso e così sarà fino alla fine. Adesso ho iniziato un beam programmabile in pseudobasic, ma già mi sento un po insoddisfatto e quando lo finirò cercherò di farne un altro ancora più complesso. Questo non toglie che comunque continuo con i minisumo perchè è il modo più immediato per poter coinvolgere i ragazzi ad interessarsi a questa disciplina che è la robotica.

Ciao,
  #16  
Vecchio 04-11-2006, 15.18.00
L'avatar di calo
calo calo non è collegato
Moderator
 
Data registrazione: 14-06-2006
Residenza: EmiliaSiciliaRomagna
Messaggi: 802
Potenza reputazione: 80
calo E' un faro della comunità
Predefinito

Lo sapevo che ve la prendevate . Il fatto è che se ad esempio si fa la scheda pid (anzi astro ci fa la scheda pid) in fondo, io ipotetico robottaro che non mi sento pronto ad una cosa così difficoltosa, posso anche fregarmene, tanto riferimento al pote H avrei dovuto mandare prima, riferimento manderò se ci sono i pid...non mi cambia nulla, quindi ben venga. Con una rete non è così, le cose vengono inevitabilemente complicate.
Naturalmente ormai si è deciso di farla e tra l'altro la mia non era una proposta a tornare indietro, buttando via tutti gli post e gli sforzi gia impiegati, ma una riflessione da tener presente per le scelte future.
Anzi, mentre siamo in tema posto il link ad una tesi che avevo scaricato tempo fa e che ho ritrovato solo oggi,
http://www.ing.unisannio.it/fiengo/T...Tesi_Mimmo.doc
tratta le reti microcontrollori per applicazioni di domotica....magari può essere utile.
  #17  
Vecchio 04-11-2006, 17.23.04
L'avatar di greybear
greybear greybear non è collegato
Moderator
 
Data registrazione: 05-05-2003
Residenza: Roma
Età : 60
Messaggi: 1,345
Potenza reputazione: 179
greybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua famagreybear La sua reputazione è oltre la sua fama
Invia un messaggio via Yahoo a greybear
Predefinito

Però!!
120 pagine per introdurre la lettura del dip switch non sono niente male...
  #18  
Vecchio 04-11-2006, 18.38.11
L'avatar di selfservice
selfservice selfservice non è collegato
Moderator
 
Data registrazione: 16-11-2003
Residenza: Foligno
Messaggi: 1,183
Potenza reputazione: 90
selfservice E' circondato da una spettacolare aurea
Invia un messaggio via MSN a selfservice
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da nonno_62 Visualizza messaggio
La modularità, la semplicità, il basso costo e infine la didattica!
ok per il primo e l'ultimo punto, ma sul secondo non siamo daccordo...
io di fare una cosa semplice (e quindi relativament economica) non ne ho voglia, per questo i vari moduli devono essere il top, poi ogniuno li usa e li monta come vuole, omettendo tutto quello che non ha voglia o non in grado di fare...

un esempio è il displayminimo... pur rinnovando i complimenti a nonno che ha fatto un lavoro davvero superapprezzabilissimo, quel circuito non non mi stuzzica la mente, che di quelli ne ho visti troppi, e quindi cerco sempre qualcosa di meglio...
__________________
Beatu chi lu pota, beatu chi lu zappa, na paralise secca a chi ce mette l'acqua!
  #19  
Vecchio 04-11-2006, 20.32.35
nonno_62 nonno_62 non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 25-11-2005
Residenza: sardegna
Età : 68
Messaggi: 572
Potenza reputazione: 77
nonno_62 E' un faro della comunità
Predefinito

Io c'ho provato ..............

Saluti Nonno
  #20  
Vecchio 04-11-2006, 21.38.25
L'avatar di marnic
marnic marnic non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 23-05-2002
Residenza: Monselice (PD)
Età : 56
Messaggi: 5,458
Potenza reputazione: 417
marnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Siccome questo è un hobby, uno le cose le fa se prova piacere.
Logico che per Astro e come dice lui stesso anche Self, l'interesse o il piacere di fare un display "minimo" può venir meno.
C'era la speranza che fosse bello lavorare insieme ed affidarsi anche al lavoro e alle idee di altri...... penso che se puntiamo solo sulle nostre idee impariamo poco (e vale anche per chi sa tanto).
Ogni ML, newsgroup, forum, portale e anche riviste cartacee hanno tentato la strada di un progetto comune di robot, tutti (che io sappia) miseramente falliti. beh anche roboitalia ha il suo
Io proverò ad andare avanti, insieme a Nonno e tutti quelli che vorranno.
L'idea è buona e il concetto di semplicità secondo me è la vera sfida, forse l'ho già detto ma, sono bravi tutti ad andare veloci con una ferrari, il difficile è ottenere buoni risultati con qualcosa di non così performante.
Inutile recriminare o dire "Lo avevo detto", è giusto provarci e riprovarci, ormai da anni su questo forum di meteore ne abbiamo viste passare, ogni tanto però qualcuno in gamba si ferma ed è una risorsa in più, chissà magari un giorno.....
Ciao
__________________
Marnic
Roboitalia Staff
www.fabbrimarco.com
 


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione
Modalità  visualizzazioe

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code è Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 12.54.21.


Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Realizzazione siti web Cobaltica Foligno
spacer.png, 0 kB