spacer.png, 0 kB

Torna indietro   Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale > Robotica di base > Elettronica > E. Digitale

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità  visualizzazioe
  #11  
Vecchio 06-03-2013, 23.22.20
Ziko Ziko non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 02-04-2005
Residenza: Firenze
Età : 31
Messaggi: 587
Potenza reputazione: 87
Ziko E' una stupenda persona in cui credere
Predefinito

Sono molto più propenso a credere che ho commesso qualche castroneria, comunque ecco come ho ottenuto la simulazione (ammetto che ci sono diverse omissioni):


Uploaded with ImageShack.us

Ho preso il modello circuitale (fornito dal costruttore) del transistor, ricreato il DCDC e posto un generatore di onda quadra dove dovrebbe andare il mio dsPIC, i risultati del precedente grafico sono provengono da qui.
Le omissioni (forti) sono nel fatto che il generatore è ideale e può quindi dare in uscita tutto quello che vuole.

Ecco le motivazioni che mi hanno portato al circuito simulato: Sono consapevole del fatto che il dsPIC non è in grado di fornire energia infinita, ma inserendo un generatore ideale avrei visto quale sarebbe stata la corrente di cui aveva bisogno il HEXFET per caricarsi. Una volta valutata questa corrente ho inserito la resistenza da 10Ohm allungando un pò il tempo di carica ma abbassando il picco di corrente. Se con la resistenza serie il picco di corrente si abbassa abbastanza da non rompere il pic e, contemporaneamente da caricare abbastanza velocemente la capacità il gioco è fatto.

Il problema è che ho dimensionato tutto leggendo il valore massimo sopportato dall'intero dispositivo (200mA) e non del singolo pin (si ho toppato alla grande), adesso però sono un pò disorientato perché a rigor di logica dovrei aver fatto un danno ed invece funziona...

P.s. Concludendo il discorso, non mi sono permesso di inventare nulla e, questo circuito l'ho trovato da un'application note della microchip per qualcosa di simile (AN1047) anche se in quel caso il pic ha una corrente di uscita massima di 25mA e non 4mA come nel mio caso.
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 06-03-2013, 23.46.07
L'avatar di landyandy
landyandy landyandy non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 07-02-2010
Residenza: Abruzzo - Teramo
Età : 44
Messaggi: 2,330
Potenza reputazione: 331
landyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Scusate ma non capisco perché un LED non dovrebbe accendersi anche con solo 4mA?

Guardando un qualsiasi grafico Corrente / Flusso luminoso, si nota che alcuni led si accendono anche con due soli mA emanando però una luce appena visibile.








saluti
landyandy
__________________
------------------------------------------------




-----------------------------------------------
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 07-03-2013, 05.59.34
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 18-03-2004
Residenza: Roma
Età : 60
Messaggi: 3,377
Potenza reputazione: 349
astrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da landyandy Visualizza messaggio
Scusate ma non capisco perché un LED non dovrebbe accendersi anche con solo 4mA?
Infatti si accendono anche i normali led "standard" con 4 mA, però non fanno una grande luce.
Ci sono led che con 3 mA sono accesi alla massima luminosità, in particolare quelli smd, quindi tanto vale usare direttamente.
__________________
Bye
Rispondi citando
  #14  
Vecchio 07-03-2013, 06.07.05
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 18-03-2004
Residenza: Roma
Età : 60
Messaggi: 3,377
Potenza reputazione: 349
astrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Ziko Visualizza messaggio
Sono molto più propenso a credere che ho commesso qualche castroneria, comunque ecco come ho ottenuto la simulazione (ammetto che ci sono diverse omissioni):
Chissà perché ero certo che si trattava di una simulazione e non di misure reali
Come dico sempre gli spice mentono, o meglio se vuoi usarli devi conoscere l'elettronica meglio di loro altrimenti ti ritrovi sempre con risultati non attendibili.
Il pin di un micro, vale per tutti, non è un generatore ideale, ha una sua impedenza, una capacità e una induttanza parassite, poi toccherebbe tenere conto pure della pista che collega il gate con il pin se parliamo di transienti molto veloci.

Citazione:
i visto quale sarebbe stata la corrente di cui aveva bisogno il HEXFET per caricarsi. Una volta valutata questa corrente ho inserito la resistenza da 10Ohm allungando un pò il tempo di carica ma abbassando il picco di corrente.
Metodo sbagliato, la corrente di carica si calcola partendo dalla capacità parassita presente sul gate e dalla quantità di energia necessaria, tutti dati che trovi sul data sheet, il calcolo è semplicemente quello della curva di carica di un condensatore.

Citazione:
Se con la resistenza serie il picco di corrente si abbassa abbastanza da non rompere il pic e, contemporaneamente da caricare abbastanza velocemente la capacità il gioco è fatto.
Ed è qui che sbagli alla grande, 10 ohm sono troppo pochi, non devi mai, e poi mai, superare la corrente massima prevista dal data sheet, ovvero 4 mA per i dsPIC33, se lo fai i danni sono garantiti anche se può volerci del tempo.
__________________
Bye
Rispondi citando
  #15  
Vecchio 07-03-2013, 07.47.49
Ziko Ziko non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 02-04-2005
Residenza: Firenze
Età : 31
Messaggi: 587
Potenza reputazione: 87
Ziko E' una stupenda persona in cui credere
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da astrobeed Visualizza messaggio
Chissà perché ero certo che si trattava di una simulazione e non di misure reali
Come dico sempre gli spice mentono, o meglio se vuoi usarli devi conoscere l'elettronica meglio di loro altrimenti ti ritrovi sempre con risultati non attendibili.
Il pin di un micro, vale per tutti, non è un generatore ideale, ha una sua impedenza, una capacità e una induttanza parassite, poi toccherebbe tenere conto pure della pista che collega il gate con il pin se parliamo di transienti molto veloci.
Su questo non discuto è chiaro che hai ragione, però non capisco cosa ci sia di sbagliato nel mettere un generatore ideale e vedere che cosa VORREBBE l'EXFET per caricarsi al massimo e poi da li arrivare ad un compromesso. Sono consapevole del fatto che il dsPIC ha delle limitazioni dovute ai suoi componenti parassiti ed alla non idealità intrinseca di tutta l'elettronica, ma questo non impedirà al transistor di chiedere (in termini energetici) anche di più di quello che può ottenere (causando poi la rottura in questo caso del circuito a monte).

Inoltre posso giustificare il fatto che lo stesso identico circuito è stato utilizzato in un'application note della stessa microchip? Qualcosa di giusto ci deve essere (anche se magari non è il mio caso).
Rispondi citando
  #16  
Vecchio 07-03-2013, 08.20.35
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 18-03-2004
Residenza: Roma
Età : 60
Messaggi: 3,377
Potenza reputazione: 349
astrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Ziko Visualizza messaggio
Su questo non discuto è chiaro che hai ragione, però non capisco cosa ci sia di sbagliato nel mettere un generatore ideale e vedere che cosa VORREBBE l'EXFET per caricarsi al massimo e poi da li arrivare ad un compromesso.
Se lo scopo è solo valutare le "pretese" del gate va bene usare un generatore ideale, però non puoi parlare di compromesso ideale mettere una resistenza da 10 ohm, deve essere come minimo da 830 ohm.
Se volete riscrivevi ad personam le regole dell'elettronica giustificandosi con la solita frase "a me funziona" liberissimi di farlo, però poi non venitevi a lamentare quando si verificano problemi strani e i componenti saltano dopo poco tempo.

Citazione:
Inoltre posso giustificare il fatto che lo stesso identico circuito è stato utilizzato in un'application note della stessa microchip? Qualcosa di giusto ci deve essere (anche se magari non è il mio caso).
Magari se citi l'AN è meglio, comunque sicuramente si trattava di uno schema illustrativo e non certo applicativo.
__________________
Bye
Rispondi citando
  #17  
Vecchio 07-03-2013, 08.45.48
Ziko Ziko non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 02-04-2005
Residenza: Firenze
Età : 31
Messaggi: 587
Potenza reputazione: 87
Ziko E' una stupenda persona in cui credere
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da astrobeed Visualizza messaggio
Se volete riscrivevi ad personam le regole dell'elettronica giustificandosi con la solita frase "a me funziona" liberissimi di farlo, però poi non venitevi a lamentare quando si verificano problemi strani e i componenti saltano dopo poco tempo.
Questo tono non mi piace per niente. Non voglio riscrivere niente e studio l'elettronica da una vita. Non solo non credo di essere il primo che passa ma mi arrabbio pure quando arriva qui sul forum qualcuno con idee strampalate (proprio non mi va di essere considerato tra quelli). Sto semplicemente cercando di capire meglio che cosa accade nel mio circuito che FUNZIONA, non cerco nessuna giustificazione.
Non mi pare un discorso professionale neanche prendere a dritto un dato da datasheet senza interpretarlo minimamente. La mia voleva essere una discussione costruttiva su come migliorare il circuito e magari capire meglio come funzionano le porte dei dsPIC non un'accusa a chi sbaglia di più.

Citazione:
Orginalmente inviato da astrobeed Visualizza messaggio
Magari se citi l'AN è meglio, comunque sicuramente si trattava di uno schema illustrativo e non certo applicativo.
L'ho già citato e messo il link diretto al sito in un paio di post fa >>>>>>>AN1047<<<<<<< e non è per niente illustrativo ma è ben applicativo visto che fino a qualche tempo fa era anche possibile acquistarlo. Adesso non lo trovo più immagino lo abbiano ritirato.

Ultima modifica di Ziko : 07-03-2013 alle ore 08.58.07
Rispondi citando
  #18  
Vecchio 07-03-2013, 09.26.18
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 18-03-2004
Residenza: Roma
Età : 60
Messaggi: 3,377
Potenza reputazione: 349
astrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua famaastrobeed La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Ziko Visualizza messaggio
e non è per niente illustrativo ma è ben applicativo visto che fino a qualche tempo fa era anche possibile acquistarlo. Adesso non lo trovo più immagino lo abbiano ritirato.
Non ti dice niente il fatto che l'AN è per un pic serie 16 che ha uno stadio di uscita totalmente diverso da un dsPIC ?
__________________
Bye
Rispondi citando
  #19  
Vecchio 07-03-2013, 09.38.25
Ziko Ziko non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 02-04-2005
Residenza: Firenze
Età : 31
Messaggi: 587
Potenza reputazione: 87
Ziko E' una stupenda persona in cui credere
Predefinito

Il PIC in questione ha una soglia limite (da datasheet) di 25mA, questo mi dice che sopporta molto meglio del mio dsPIC ma che comunque nel caso in questione sarebbe comunque sottodimensionato.

Secondo me il fatto è che la simulazione è molto fuori dalla realtà anche se il modello dovrebbe essere fatto a modo visto che la International Rectifier non è proprio la prima che passa. L'unico vero problema di tutta questa storia è che se volessi dimensionare correttamente il circuito non ho i mezzi per farlo se non strasovradimensionando aggiungendo un buffer di cui magari non c'è bisogno.
Rispondi citando
  #20  
Vecchio 07-03-2013, 14.27.02
L'avatar di marnic
marnic marnic non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 23-05-2002
Residenza: Monselice (PD)
Età : 57
Messaggi: 5,458
Potenza reputazione: 421
marnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Se riuscite a non arrabbiarvi ne esce un gran bel thread

Sul fatto di dover sovradimensionare, inserire buffer ecc. si, lo avevo notato anch'io, le tensione di funzionamento sono sempre più basse, le capacità di calcolo crescono, le periferiche hw sempre più efficaci e performanti.... per contro l'energia che questi micro (tutte le marche ovviamente) ti concedono gestire è sempre inferiore; E' logico e facilmente riconducibile tutto alle basilari formule di elettronica però quando ci si sbatte il muso mette quasi tristezza
__________________
Marnic
Roboitalia Staff
www.fabbrimarco.com
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione
Modalità  visualizzazioe

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code è Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
motoriduttori lenti alla massima velocità hteo Motori e azionamenti 15 03-05-2013 16.59.03
Calcolare massima potenza/voltaggio motori Akuma Motori e azionamenti 6 06-01-2013 11.30.24
Massima frequenza campionamento PIC18 maverik46 E. Digitale 3 18-01-2010 14.37.58
massima vref- pic 16f887 sorecaro Informatica 3 01-05-2009 09.48.46
Xbee Pro: Massima Portata Ottenibile max_robot Elettronica 3 10-11-2008 13.27.27


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 21.33.04.


Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Realizzazione siti web Cobaltica Foligno
spacer.png, 0 kB