spacer.png, 0 kB

Torna indietro   Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale > Robotica di base > I link che hai sempre cercato

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità  visualizzazioe
  #1  
Vecchio 16-09-2010, 08.11.31
L'avatar di guiott
guiott guiott non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 23-04-2004
Residenza: Roma
Età : 62
Messaggi: 1,415
Potenza reputazione: 330
guiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua fama
Invia un messaggio via AIM a guiott Invia un messaggio via MSN a guiott Invia un messaggio via Yahoo a guiott Send a message via Skype™ to guiott
Predefinito Help!! Aiuto!! Sono un niubbo, consigli sul primo robot

Riprendo questo argomento che è uno dei più tristemente gettonati per definire alcuni punti che mi sono rivenuti in mente. Almeno per definire una "metodologia" di risposta comune e anche per fare io una domanda.

Un robot si può costruire in alcuni modi diversi:
1 - Kit. Questo può essere un kit completo, dai 100 euro in su, comprato nei vari siti di vendita on line: Mark III, Pololu, Robonova, Bioloid, Linxmotion, eccetera.
2 - allegato ai fascicoli in edicola che ogni tanto ricicciano (http://www.adrirobot.it/).
3 - a blocchi: Lego Mindstorm o Vex
4 - autocostruiti

Il tipo 1 ha il vantaggio di essere tutto pronto, da montare o meno ma i pezzi ci sono tutti. Costa un po' ma si può partire abbastanza rapidamente.

Il tipo 2 costa molto di più, ci vogliono almeno due anni per finire e spesso il risultato non è un gran ché ma, a volte, sono interessanti dal punto di vista didattico. Io ho cominciato con Monty della Peruzzo, il robot fa schifo e non l'ho mai finito di montare, però ho imparato le basi per andare avanti.

Il tipo 3 ha un costo significativo ma si può partire gradualmente e crescere nel tempo. E' una via di mezzo, nella quale c'è abbastanza spazio alla fantasia senza doversi cimentare con sega, martello e trapano. Adatto a chi se la cava meglio con l'informatica che con l'officina.

Il tipo 4 è quello dove ci si mette tutta la propria creatività. Forse è il più economico e il più interessante ma richiede anche molto sforzo. L'economicità è frutto della mancata considerazione delle ore di lavoro e studio (è un hobby). Se dovessimo dare un valore alle ore spese è il sistema più costoso in assoluto.
Questo richiede conoscenze in tutti i campi coinvolti dalla robotica: meccanica, elettronica, elettrotecnica, fisica, matematica, INGLESE, informatica. Sull'ultimo punto (l'informatica) vorrei inoltre chiarire, spero una volta per tutte, che l'informatica richiesta dai microntrollori viene normalmente chiamata "programmazione embedded" che è abbastanza diversa dalla classica programmazione su PC ad alto livello sotto sistema operativo.

Tutto questo per dire che la classica domanda: "sono un programmatore VB, ho un mega-ultra-figo-PC con 100GB di RAM e 100GHz di clock, con tutta la suite Visual studio 2051, però non ci capisco niente di tutto quello che non sia VB (compreso l'INGLESE)" , ha solo una risposta: compra un kit e comincia a studiare, poi ne riparliamo. Se poi, come spesso accade, si aggiunge alla richiesta: "però non posso spendere più di 50 euro", la nuova risposta è: "LASSA PERDE".
Non esistono formule magiche, se non si prende qualcosa di già fatto bisogna studiare, studiare, studiare, studiare... Per fortuna adesso c'è internet e di documentazione se ne trova tanta però... bisogna studiare, studiare, studiare, studiare...

Come ultima cosa, un sistema per capirci qualcosa di più, raggiungere prima dei risultati, ed ottenere risposte da quelli che hanno ancora la pazienza di rispondere a queste domande, è quello di andare a guardare le risposte date in precedenza alla stessa domanda, prima di rifarla n-mila volte. La pazienza ha un limite per tutti


Ora la mia domanda. Un sistema molto usato, anche nelle scuole per iniziare, è il Lego Mindstorm. Ottimo sistema, programmazione con ambiente grafico o normale, facile da montare, non richiede saldatore e trapano. Ci sono molte gare per il mondo, molto stimolanti.
Un sistema che però a me piace molto di più è il VEX:
http://www.vexrobotics.com/products/...tarter-bundles
Una specie di meccano robotico. Secondo me, sempre senza la necessità di saldatore o trapano, permette di fare molte più cose ed è più vicino a quello che io intendo per autocostruzione.
Però se ne parla molto poco nei forum, non lo rappresenta nessuno in Italia, si trova molto poco sulle riviste, anche internazionali. Prima lo vendeva la catena Radio Shack negli USA ora è stato acquisito da un'altra società. Ha una certa diffusione ma non come mi aspettavo.
Qualcuno sa perché?
__________________
Guido
------
www.guiott.com
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione
Modalità  visualizzazioe

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code è Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Aiuto per realizzare il mio primo robot non sono molto esperto... Fared Forum generale 5 21-12-2010 12.37.58
Primo Robot - CONSIGLI pirata000 Forum generale 5 19-09-2010 14.08.31
Help!! Aiuto!! Sono un niubbo, consigli sul primo robot guiott Forum generale 11 17-09-2010 07.06.34
Io che sono niubbo da dove comincio? Satiro Forum generale 24 24-09-2009 18.48.33
Salve a tutti sono un iper niubbo SickAxe Progettazione 4 04-07-2003 22.44.15


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 08.28.48.


Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Realizzazione siti web Cobaltica Foligno
spacer.png, 0 kB