spacer.png, 0 kB

Torna indietro   Roboitalia.com - Il primo portale in Italia sulla robotica amatoriale > Progetti di Robot > L'angolo di Caronte

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità  visualizzazioe
  #11  
Vecchio 17-04-2012, 11.48.06
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Età : 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 331
Caronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Ok. Tra tutti e due avete spiegato la mia intenzione. Prima di tutto copio e incollo quello che ha scritto Marnic sui CNY e lo piazzo sul mio sito (posso? ovviamente ti cito e ti.... tarzan ! Ahhh.ahh.). Quello che cerco è proprio questo. Sapere perchè. Nulla di più. Se vado su un blog/sito di realizzazioni già fatte avrò un codice, magari un progetto, ma sicuramente non saprò perchè gli infrarossi si 'comportano' così. Mi sto già addentrando sul discorso dello 'spettro' della luce, sulle lunghezze d'onda ecc. AFFASCINANTE! Io di ste cose non so praticamente nulla. Poi avete detto bene: non ho scadenze temporali! Ognuno è libero di fare ciò che vuole. Chiaro che non sono cretino fino a questo punto: se nel mio percorso troverò documenti che saziano la mia curiosità già pronti li leggerò e cercherò di comprenderli. NON ho nessuna intenzione di rifare esperimenti già fatti: li voglio solo capire!

Quando con Marnic abbiamo parlato di ultrasuoni e vedendo il lavoro di studio che ci sta facendo Guido.... beh.... ho rismontato una parte della barca!

Ciaooo

Antoine
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 17-04-2012, 12.10.24
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Età : 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 331
Caronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da marnic Visualizza messaggio
- E' aperto e soggetto quindi alla luce ambiente, ho perso una gara di minisumo perchè il sensore posteriore vedeva sempre bianco a causa del sole che colpiva il ring (da allora li odio )
Ecco e per esempio. Questi sensori vengono influenzati dalla luce (ovviamente). Una prova 'bagigia' che ho fatto è di metterci sopra un 'paralume'







poi ho fatto delle prove con fondo bianco e con fondo nero uniforme. Con la luce accesa in studio e al buio. Ogni volta (parlo di lettura analogica 'semplice') avevo valori diversi, anche su fondo uniforme: basta solo un raggio che si diffonde o si rinfrange ecco che la lettura è molto diversa (anche a distanza di un centimetro...). Di queste cose ad esempio ce ne saranno mille su internet per ora non ci ho guardato ma lo farò.
Ho intuito che essendo una lunghezza d'onda la luce bisogna cercare di 'campionare' questa velocità di ritorno. Ecco mi sto esprimendo come una scimmia senza alcuna base di conoscenza. Se invece mi addentro nello spettro e capisco le vari frequenze eco che magari riuscirò a scrivere un codice più efficace. Poi ho fatto una prova con un led come emettitore, sia a luce bianca, che a luce blu: comportamenti diversi. Per tutti sarà ovvio per me no, finchè non studio.
In un'altra foto che non ho qui si vede che l'emettotitore è rosso (ganzo!) questo significa che l'ir della macchina fotografica ovviamente lo vede. Insomma c'ho un casino in testa che devo mettere assolutamente in ordine.

Ciao

Antonio
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 17-04-2012, 13.19.08
L'avatar di guiott
guiott guiott non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 23-04-2004
Residenza: Roma
Età : 63
Messaggi: 1,418
Potenza reputazione: 335
guiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua fama
Invia un messaggio via AIM a guiott Invia un messaggio via MSN a guiott Invia un messaggio via Yahoo a guiott Send a message via Skype™ to guiott
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Caronte Visualizza messaggio
...Se invece mi addentro nello spettro e capisco le vari frequenze eco che magari riuscirò a scrivere un codice più efficace. ...
Non c'è modo dall'esterno di capire la frequenza che colpisce il fotodiodo e lo porta in conduzione.
L'unica cosa che puoi fare per diminuire il problema è mettere un filtro (ottico) prima del sensore.
Visto che il fotodiodo ha uno spettro di ricezione ampio e il led trasmette solo IR, potresti mettere un filtro rosso davanti al sensore (come fanno nei ricevitori per telecomandi) per filtrare almeno una parte della luce visibile e concentrarsi solo su quella emessa dal suo led. Non risolve completamente, ma aiuta.
__________________
Guido
------
www.guiott.com
Rispondi citando
  #14  
Vecchio 17-04-2012, 13.49.56
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Età : 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 331
Caronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da guiott Visualizza messaggio
Non c'è modo dall'esterno di capire la frequenza che colpisce il fotodiodo e lo porta in conduzione.
L'unica cosa che puoi fare per diminuire il problema è mettere un filtro (ottico) prima del sensore.
Visto che il fotodiodo ha uno spettro di ricezione ampio e il led trasmette solo IR, potresti mettere un filtro rosso davanti al sensore (come fanno nei ricevitori per telecomandi) per filtrare almeno una parte della luce visibile e concentrarsi solo su quella emessa dal suo led. Non risolve completamente, ma aiuta.
Ecco, questa cosa mi piace. Giorni fa ma non mi ricordo dove, ho vsto un video dove veniva fatto un filtro con un cd per fotografare il sole direttamenye. Stasera 'spolpo' un cd e .....

Grazzzie Guido !!!!

Ciao

Antonio
Rispondi citando
  #15  
Vecchio 17-04-2012, 14.02.26
L'avatar di guiott
guiott guiott non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 23-04-2004
Residenza: Roma
Età : 63
Messaggi: 1,418
Potenza reputazione: 335
guiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua fama
Invia un messaggio via AIM a guiott Invia un messaggio via MSN a guiott Invia un messaggio via Yahoo a guiott Send a message via Skype™ to guiott
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Caronte Visualizza messaggio
... Giorni fa ma non mi ricordo dove, ho vsto un video dove veniva fatto un filtro con un cd per fotografare il sole direttamente....
No, no, no.
Il CD in questione (l'ho visto anche io) si comporta come un filtro grigio, comparandolo con l'elettronica potremmo dire "un filtro a larga banda" o meglio "un attenuatore". In pratica agisce su tutto lo spettro attenuando tutti i colori (da qui il grigio) allo steso modo.

Quello che ti dico io è l'equivalente di un filtro passa-basso, dal momento che il rosso è all'estremo basso della banda del visibile.

Il rosso è il colore a frequenza più bassa, l'infra-rosso è... infra il rosso

Se metti un filtro rosso scuro attenui tutte le frequenze superiori del visibile, dando più importanza a quella che serve a te.

Ricorda che il colore con il quale tu vedi il filtro corrisponde con le frequenze che lascia passare, tutte le altre sono attenuate.
__________________
Guido
------
www.guiott.com
Rispondi citando
  #16  
Vecchio 17-04-2012, 15.05.14
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Età : 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 331
Caronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Il rosso è il colore a frequenza più bassa, l'infra-rosso è... infra il rosso
Ok. Li ci sono. O meglio. Per il momento uso ciò che dice a riguardo wiki. Il video che ti ho detto prima infatti pensandoci non c'entra niente con gli infrarossi.

Citazione:
Se metti un filtro rosso scuro attenui tutte le frequenze superiori del visibile, dando più importanza a quella che serve a te.
Dici che una copertina da libro rossa potrebbe fare al caso?

Grazzie

Ciao

Antonio
Rispondi citando
  #17  
Vecchio 17-04-2012, 15.58.31
L'avatar di guiott
guiott guiott non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 23-04-2004
Residenza: Roma
Età : 63
Messaggi: 1,418
Potenza reputazione: 335
guiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua famaguiott La sua reputazione è oltre la sua fama
Invia un messaggio via AIM a guiott Invia un messaggio via MSN a guiott Invia un messaggio via Yahoo a guiott Send a message via Skype™ to guiott
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Caronte Visualizza messaggio
Dici che una copertina da libro rossa potrebbe fare al caso?

Grazzie

Ciao

Antonio
Per cominciare va bene.
La cosa migliore sono le plastichette che si trovano nei telecomandi o nei ricevitori IR ... sono fatti apposta. Sembrano quasi neri.
__________________
Guido
------
www.guiott.com
Rispondi citando
  #18  
Vecchio 17-04-2012, 16.08.04
L'avatar di Caronte
Caronte Caronte non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 15-10-2009
Residenza: Ferrara
Età : 49
Messaggi: 2,962
Potenza reputazione: 331
Caronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua famaCaronte La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
plastichette che si trovano nei telecomandi o nei ricevitori IR
Guardo nell'archivio rottami: dovrei avere proprio un vecchio telecomendo che fa al caso

Grazzie !

Ciao

Antonio
Rispondi citando
  #19  
Vecchio 17-04-2012, 16.23.36
L'avatar di marnic
marnic marnic non è collegato
Administrator
 
Data registrazione: 23-05-2002
Residenza: Monselice (PD)
Età : 57
Messaggi: 5,458
Potenza reputazione: 421
marnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua famamarnic La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Citazione:
Orginalmente inviato da Caronte Visualizza messaggio
...poi ho fatto delle prove con fondo bianco e con fondo nero uniforme. Con la luce accesa in studio e al buio. Ogni volta (parlo di lettura analogica 'semplice') avevo valori diversi, anche su fondo uniforme: basta solo un raggio che si diffonde o si rinfrange ecco che la lettura è molto diversa (anche a distanza di un centimetro...)...
Non l'ho detto espressamente ma i CNY nascono per funzioni digitali, c'è la carta, non c'è la carta, usarli in analogico vuol dire farsi male.
E' vero che il transistor lo puoi usare come amplificatore e quindi avere una lettura analogica ma la base del transistor, la "corrente di base" è solo indirettamente legata alla distanza, il parametro diretto è la quantità di luce. Ovviamente allontanandosi la luce riflessa si apre come un cono e sarà meno quella che ritorna sul fototransistor, da qui la proporzionalità distanza/Ic... ma sempre su carta kodac
In condizioni dinamiche come quelle di un robot entrano in gioco tutti gli altri fattori, un avvallamento o una collinetta di mezzo millimetro sul piano di riflessione avranno l'effetto di uno specchio concavo o convesso e credo non serva andare oltre. Aggiungi a ciò tutto quello che hai già rilevato tu, colori, tipo di superficie, composizione chimica della vernice, posizione di Giove... Eva che ti viene a trovare ecc. ecc.
__________________
Marnic
Roboitalia Staff
www.fabbrimarco.com
Rispondi citando
  #20  
Vecchio 17-04-2012, 21.00.32
L'avatar di landyandy
landyandy landyandy non è collegato
Robottaro sostenitore
 
Data registrazione: 07-02-2010
Residenza: Abruzzo - Teramo
Età : 44
Messaggi: 2,330
Potenza reputazione: 331
landyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua famalandyandy La sua reputazione è oltre la sua fama
Predefinito

Spero di non andare off-topic nel qual caso chiedo venia ma tra tutti i discorsi che avete fin'ora affrontato, mi sembra di capire che non c'è ancora una definizione oggettiva di quello che dovrebbe fare questo sensore.

Do il mio umilissimo contributo che dovrebbe incentivare il discorso sul CNY70, di cui fino ad adesso mi sembra l'argomento che sta andando per la maggiore.

Citazione:
Non l'ho detto espressamente ma i CNY nascono per funzioni digitali.............
Questo è il punto.
In effetti, lo vedo male fatto lavorare in questa maniera.

La cosa che secondo me bisogna fare ogni qual volta ci si appresta a utilizzare un componente dovrebbe essere quella di leggere il paragrafo "applicazioni consigliate" che solitamente il DS cita.
Questa cosa è importante perchè ci dice che qualcun altro ha fatto dei test che possono essere presi seriamente in considerazione, in vista di una possibile applicazione.

Citazione:
APPLICATIONS
• Optoelectronic scanning and switching devices i.e., index
sensing, coded disk scanning etc. (optoelectronic encoder
assemblies).
Da qui si capisce che viene solitamente fatto lavorare in condizioni di switching (on/off)

Poi ho visto che il sensore lavora su distanze decisamente piccole (1 a 10 mm)


Il che vuol dire che secondo me l'hai messo un po' troppo alto rispetto al piano.

Un'altra cosa da studiare sarebbe anche la spazialita' del fascio.
Analizzando questo grafico si intuisce, o meglio credo di aver intuito, che invece di lasciarlo libero di emettere alla massima potenza, si puo' "modulare il trasmettitore", affinche abbia una sensibilita' adatta all'applicazione specifica.



Ora non voglio riempire il post di grafici e tabelle pero' a naso credo che se proprio vuoi usare questo sensore in quest'applicazione dovrai adottare delle "strategie" ad-hoc, in modo da fargli fare quello che vuoi tu.

saluti integrali
landyandy
__________________
------------------------------------------------




-----------------------------------------------
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione
Modalità  visualizzazioe

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code è Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le: 21.34.27.


Basato su: vBulletin Versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Realizzazione siti web Cobaltica Foligno
spacer.png, 0 kB